Sniff

Sniff

Sniff, si concentra sul senso dell’olfatto e sul riconoscimento degli odori. L’esercizio didattico prevede la presenza di 30 boccettine contenenti determinati stimoli olfattivi taggati con antenne passive (tecnologia NFC). I profumi sono di quattro ambiti: odori della casa, odori di piante, odori di frutta, odori di fiori. Il gioco propone un’immagine a schermo e una voce sintetizzata che chiede di individuare l’odore corrispondente alla figura riportata (ad esempio: la lavanda). Le boccettine, sono corredate da una piccola striscia di un determinato colore. Si possono raggruppare dunque i vari odori in 5 gruppi a partire dal colore specifico. Il colore non ha nessuna relazione con la tipologia dell’odore. Quando l’utente deve trovare l’odore, ha il compito di ricercarlo solo tra le boccettine di determinati colori. In questa maniera la ricerca non è necessariamente tra tutti e 30 gli odori ma può essere ristretta. Nel gioco è previsto un modulo di intelligenza artificiale che gestisce la difficoltà, se l’alunno o gli alunni riconoscono l’odore, la consegna successiva può avere un grado di difficoltà maggiore (proponendo la ricerca su più odori), se invece è la risposta è errata, l’interazione successiva probabilisticamente sarà più semplice. Sono presenti due modalità di gioco: single player e multiplayer. Nella modalità single player un modulo di intelligenza artificiale gestisce la difficoltà, se il giocatore riconosce l’odore, la consegna successiva può avere un grado di difficoltà maggiore (proponendo la ricerca su più boccettine), se invece è la risposta è errata, l’interazione successiva probabilisticamente sarà più semplice. Nella modalità multiplayer più giocatori (dai 2 a 4) possono sfidarsi in un gioco a turni di riconoscimento olfattivo.