Questa non è una sòla!

Questa non è una sòla!

In partnership con l’Associazione del Museo del Vero e del Falso la Smarted srl ha creato una piattaforma in grado di riconoscere gli oggetti originali da quelli contraffatti denominata “Questa non è una sòla!”. 
Lo strumento ha fatto parte del Museo del Vero e del Falso di Napoli ed è stato presentato a MICAM2018. La piattaforma, utilizzata come si può vedere dal video anche dalla madrina della manifestazione Caterina Balivo, è interattiva e permette a qualsiasi visitatore di apprendere come discriminare gli oggetti contraffatti da quelli originali, attraverso video informativi e grazie alla scoperta diretta degli oggetti, toccandoli con tutti i sensi, dal tatto all’olfatto. Il visitatore giocando, si trova davanti a sé uno schermo digitale, una tavoletta attiva ed una serie di materiali (scarpe, borse, cinte, portafogli) sia nella versione originale che in quella falsificata. La piattaforma di volta in volta chiede all’utente di riconoscere un oggetto, come ad esempio di determinare quale sia la scarpa contraffatta.
A questo punto il visitatore dopo aver fatto la sua scelta, è chiamato a poggiare l’oggetto sulla tavoletta. È la tavoletta che “capisce” se l’oggetto è vero oppure falso: dopo aver mostrato un video informativo su come proteggersi dalla contraffazione e quali sono i rischi per la salute, il sistema dà la risposta finale, ovvero se l’utente ha indovinato oppure no l’oggetto giusto.